Logo AIA FIGC Roma 1

Un eccellenza dell’arbitraggio come Valerio Marini non poteva non finire una stagione senza un riconoscimento degno delle sue doti arbitrali. La spettacolare stagione di Valerio, al quarto anno in CAN Pro, dopo le presenze nei playoff e playout della Lega Pro, avrà l’ennesimo top match da incorniciare nell’albo di chi scrive la storia con la tenacia, la caparbietà e la corsa inarrestabile.

La final eight del 52esimo Campionato Primavera Tim è giunta alla finale. Torino e Chievo Verona si contenderanno lo scudetto dei giovani professionisti, il futuro del calcio italiano. La formazione gialloblù ha battuto ai calci di rigore la Fiorentina, dopo che nei tempi supplementari le due squadre hanno dato vita ad un pirotecnico 3-3. Grande prestazione di cuore, oltre che di tecnica, da parte dei clivensi, rimasti in dieci ad inizio secondo tempo ma capaci di raggiungere i viola, favoriti alla vigilia. Ad assistere alla partita allo stadio Romeo Neri di Rimini era presente anche la compagine granata di Moreno Longo, vittoriosa sabato sera 4-3 contro la Lazio.

Valerio Marini torna a incidere il nome di Roma 1 nella finale Primavera dopo ben 6 anni: era infatti l’8 giugno del 2008 e la finale tra Inter e Sampdoria (con gli allora “under” Andrea Poli e Mario Balotelli) era diretta da Pierluigi Gambini, ultimo veterano dell’allora Serie C prima del cambio della nomenclatura in “Lega Pro”. Valerio sarà coadiuvato dagli assistenti Lorenzo Gori (Arezzo) ed Alfonso D’Apice (Parma) con IV ufficiale Francesco Guccini (Albano Laziale). La gara verrà trasmessa in diretta su RaiSport 1 mercoledì 11 giugno alle ore 21.00. Tutti davanti allo schermo per Valerio e per la sua nuova sfida in questo finale di stagione ad altissimi livelli, ed in bocca al lupo dal Presidente, dal Consiglio Direttivo e da tutti gli associati a tutta la squadra arbitrale!