Logo AIA FIGC Roma 1

Preparazione atletica, spostamento e conoscenza regolamentare: sono queste le tre componenti che hanno caratterizzato il raduno OTS di sabato 14 gennaio 2012 alla presenza dei 50 fischietti romani che più si sono distinti nel corso di questa prima parte di stagione sportiva. Le prove atletiche si sono focalizzate sull’effettuazione dei 40 m dove di ogni singolo arbitro è stato valutato non solo il tempo ottenuto, ma anche lo stile di corsa e sulla prova dello yoyo intermittent recovery test che non ha creato particolari criticità: i risultati di entrambi i test sono stati migliori di quelli ottenuti a inizio stagione. Dopo l’effettuazione dei test atletici supervisionati dal nostro A.E. Cai Alessandro Fagnani e da tutta la squadra dei collaboratori, si è tenuta una lezione di spostamento e tecnica arbitrale dove i vicepresidenti (Stefano Mattera e Antonello Aronne) e gli organi tecnici hanno indicato e suggerito ai colleghi le posizioni ottimali da adottare sul terreno di gioco, evidenziando le maggiori criticità emerse durante la prima parte di stagione. Posizionamento sui calci di punizione al limite dell’area di rigore, rapporto con i calciatori, gestualità, posizionamento delle barriere, assistenti di parte sono stati alcuni dei punti che gli OT hanno cercato di trasmettere ai presenti. A conclusione del raduno presso la nostra sezione e alla presenza del presidente Roberto Bonardo tutti gli arbitri hanno effettuato le prove tecniche di conoscenza regolamentare: 24 quesiti per attestare la preparazione tecnica dei 50 fischietti Top class appartenenti all’organo tecnico sezionale. Un breve rinfresco e un saluto di commiato hanno chiuso i lavori di questo importante raduno che precede un finale di stagione che per i nostri arbitri sarà colmo, speriamo, di grandi soddisfazioni. Francesco Luciani