Logo AIA FIGC Roma 1

Sei giorni di lavori molto intensi, caratterizzati da ritmi serrati, a cui sono stati chiamati a partecipare oltre 800 associati tra osservatori, assistenti arbitrali e arbitri. A Sportilia si è concluso il raduno della CAN D, che si è rivelato un successo sia per i numeri che per i risultati sportivi. Roma 1 anche quest’anno è stata rappresentata da una nutrita delegazione. Hanno inaugurato il ciclo di incontri gli osservatori Giuseppe Mazzacane (confermato) e i neo promossi Paolo Cislaghi e Claudia Scalise. Quindi gli assistenti arbitrali Matteo Mattera, Francesco Arena e il neo promosso Andrea Cecchi, per poi concludere con gli arbitri Andrea Ancora (al terzo anno), i secondi anni Mario Perri e Mattia Ubaldi e il neo promosso Leonardo Funari. A margine del raduno si è svolto anche il raduno dei referenti atletici, e per il Lazio era presente il nostro associato Gianluca Perna.

Il raduno si è aperto ufficialmente sabato 18 agosto con gli osservatori arbitrali. Proprio a loro, che sono i formatori dei ragazzi, il responsabile della CAN D , Matteo Trefoloni, ha rivolto un saluto speciale. “Quando la Stagione inizia è sempre un momento molto bello”, ha detto, “ci sono tante idee e tanti progetti da sviluppare nei prossimi mesi. Noi abbiamo bisogno di voi per far crescere i ragazzi”. Un saluto anche dal Responsabile del Settore Tecnico, Alfredo Trentalange, che ha ricordato i punti fondamentali su cui si deve svolgere il delicato compito di formazione: “tecnica, etica, organizzazione e umanizzazione”. Quindi spazio a Vincenzo Meli, Responsabile del modulo perfezionamento e valutazione del Settore Tecnico, che, anche con l’ausilio di filmati, ha illustrato ai presenti le novità introdotte dalla Circolare n. 1 e il nuovo modulo della relazione degli osservatori con una riorganizzazione dei quadri più sintetica e incisiva. In serata quiz regolamentari anche per gli osservatori.

Gli osservatori hanno concluso i lavori domenica 19 agosto, giornata in cui sono arrivati a Sportilia i primi assistenti, che sono stati subito impegnati con le prove atletiche. L’Ariet Test ha caratterizzato anche la giornata di lunedì 19 agosto, con l’arrivo anche del secondo gruppo di assistenti.Mercoledì 22 agosto a Sportilia sono arrivati i 174 arbitri. “Benvenuti a tutti i primi anni”, ha esordito Matteo Trefoloni, “In questo gruppo troverete figure di grande spessore e molto ambiziose, con un alto livello di competizione, che si tradurrà in risultati concreti sia sui campi che in aula. Il progetto che andremo a fare è un progetto impegnativo, lungo e faticoso dove, per rimanere, è necessario seguire il gruppo che andrà a una certa velocità”. In serata gli arbitri hanno svolto i video quiz. Giovedì 23 agosto giornata intensa per gli arbitri impegnati con i testi atletici (40 metri e YO-YO test). Tra le lezioni anche un focus sul posizionamento statico e didattico.

Dopo un allenamento di rifinitura sul terreno di giuoco e l’incontro di carattere didattico in aula, si è concluso in tarda mattina il raduno pre campionato della CAN D. Il raduno si è concluso venerdì 24 agosto. Soddisfazione per i risultati del raduno il responsabile della CAN D, Matteo Simone Trefoloni, secondo il quale “si prospetta un campionato difficile che deve essere affrontato con la testa e il cuore. La testa è indispensabile per raggiungere il risultato, mentre è il cuore che ci fa arrivare dove vogliamo, anche quando sbagliamo non ci fa perdere la fiducia in noi stessi, ma ci dà la forza per andare avanti e riprovarci di nuovo. Ciò che più ci rende fiduciosi è che voi siete un gruppo da 8 e 70!”. Terminato il raduno per arbitri e assistenti sono arrivate le prime designazioni relative al Primo turno di Coppa Italia Serie D. Per il campionato si dovrà invece aspettare ancora qualche settimana. Antonio Ranalli