Logo AIA FIGC Roma 1

Giovedì 29/10/2009 i ragazzi del Polo “Bachelet” saranno impegnati in un allenamento particolare. Infatti, grazie anche alla collaborazione del nostro amico Marco Lucarelli, per molti anni Preparatore Atletico degli arbitri della CAN A / B e CAN PRO, ed oggi al seguito dei muscoli di quelli della CAI
e della CAN / D, abbiamo deciso di testare i nostri arbitri con la prova massimale specifica: l’intermittent recovery test (noto come lo YO-YO).
Questa iniziativa tende a preparare i nostri associati ad affrontare un Test già sperimentato dal Settore Tecnico AIA – Modulo Preparazione Atletica nei vari raduni degli OO.TT.NN. con ottimi risultati.
Dal Modulo Preparazione Atletica AIA: “Lo Yo-Yo Test fornisce un importante strumento per la determinazione dei livelli individuali de efficienza fisica: nel test le capacità fisiche sono valutate in una maniera semplice e veloce: due delimitatori sono posizionati ad una distanza di 20 mt l’uno dall’altro. Si posizionano gli Audio Cd in un lettore e si può dare inizio al test. L’atleta corre come uno Yo-Yo avanti e indietro tra i delimitatori delle velocità che vengono fornite e
controllate dal registratore. La velocità viene regolarmente incrementata e il test termina quando il soggetto non è piu’ in grado di mantenere la velocità. Il risultato del test viene ad essere determinato dalla distanza durante il test. La prova dura dai 2 i 15 minuti.”

Francesco Tortora e Francesco Fourneau, Coordinatori Polo Atletico “Bachelet “