Logo AIA FIGC Roma 1

…….Da delegato tecnico osservatori a….
……….”AREA OSSERVATORI”

“Perchè l’area osservatori” ?

Non più un designatore che si preoccupa di coprire le gare ma un insieme di volontari disposti a trasmettere valori, cultura, comportamenti , spirito associativo e tutto ciò che è necessario per far crescere un giovane arbitro.

Non più solo “strumento operativo necessario”ma “gruppo di elementi da valorizzare”per un solo comune obiettivo:il miglioramento di tutto il livello arbitrale della sezione romana

Un “gruppo” con due compiti specifici :
· Far crescere gli elementi che al suo interno dimostrino specificità d’impiego;
· Formare nuove generazioni di osservatori.

Quest’area acquista una sua identità nella funzionalità istruttiva e di crescita organizzativa sotto molteplici aspetti.

Da questo ci si aspetta proprio la possibilità di un rinnovamento,di un cambiamento del ruolo degli Osservatori Arbitrali della Sezione di Roma “G.Dattilo”.

Abbiamo la necessità imprescindibile di non rinunciare all’apporto di elementi che hanno accumulato conoscenze ed esperienze all’interno della nostra Associazione.
Ma per far bene il proprio lavoro, che per gli OO potremmo chiamare “missione”, è necessario essere preparati.Non basta essere stati “oggetti passivi”per essere certamente idonei a svolgere l’attività.

L’esperienza da sola non può bastare.

Bisogna avere ancora e sempre l’umiltà d’imparare,la costanza di studiare,la voglia di lavorare seriamente e la freddezza nella verifica dei risultati ottenuti.

Ecco allora che questa nuova impronta d’attività generale potrà portare un convincente e fondamentale contributo di crescita, ma, ancor più ,una soddisfazione generale(Non di solo pane vive l’uomo!) che è nata e non morirà nell’ambito di ognuno di noi .

“Siate sempre pazienti,ma innanzitutto siate pazienti con voi stessi. Non scoraggiatevi pensando alle vostre imperfezioni,ma cercate di porvi rimedio,ricominciando daccapo ogni giorno,con lo stesso immutato impegno” (Anonimo)