Logo AIA FIGC Roma 1

Una forte emozione è stata ben presto superata da Maurizio Mariani, ospite d’eccezione della Riunione Tecnica di lunedì 6 maggio. Insieme ai nostri “cadetti” Maurizio Ciampi e Federico La Penna, Maurizio ha condiviso in aula il suo bagaglio tecnico, frutto del lavoro sapiente dei dirigenti che lo hanno allevato, cresciuto e portato fino all’esordio in Serie A (Chievo-Atalanta, 6 gennaio 2013, ndr) e che per l’occasione erano presenti, su tutti l’A.B. Alessandro Cavanna, suo ex presidente CRA e adesso osservatore nei ranghi della CAN B.

Nel suo intervento, Maurizio ha evidenziato l’importanza della vita sezionale e il rapporto con i colleghi più esperti, che mai rifiutano l’opportunità di fornire un buon consiglio. In seguito ha richiamato l’attenzione sulla prestazione atletica prima e durante la gara, a dimostrazione che un buon allenamento consente all’arbitro di stare sempre vicino all’azione di gioco, aumenta la sua credibilità e riduce allo stesso tempo le possibilità di errore.

Tutto ciò è stato spiegato passo dopo passo dai filmati delle gare dirette proprio da Maurizio, nei quali ha mostrato e condiviso con i tanti associati presenti le reazioni e i comportamenti che ogni situazione tecnica dà modo di proporre, dal fallo di mano alla chiara occasione da rete, fino alla condotta violenta. A Maurizio va tutto il nostro ringraziamento per la serata carica di contenuti, certi che presto tornerà a trovarci per arricchire la nostra “cassaforte arbitrale”. Nunzio Grasso