Logo AIA FIGC Roma 1

Il comune più piccolo dei Castelli Romani è stato lo scenario del raduno degli arbitri di Eccellenza e Promozione del Comitato Regionale Lazio, presieduto per il quarto anno consecutivo dal vulcanico Nazzareno Ceccarelli, con il suo fidato vice Sergio Coppetelli. Dal 24 al 28 agosto i nostri arbitri regionali hanno sostenuto i consueti test atletici con l’effettuazione dello Yo-Yo Intermittant Recovery Test, curato dal Referente Atletico regionale Massimo Chiesa, mostrando prova dell’ottima condizione atletica del gruppo. Nella prima giornata dei lavori hanno ricevuto le visite del Presidente della Lega Nazionale Dilettanti – Comitato Regionale Lazio Melchiorre Zarelli ed il Giudice Sportivo dott. Ernesto Milia per il saluto di inizio campionato, che tra Eccellenza e Promozione sarà “uno dei più impegnativi ed interessanti dal punto di vista tecnico-agonistico e che certamente troverà preparata la squadra arbitrale.”

Dopo il “venerdì atletico”, i nostri arbitri hanno affrontato un “sabato tecnico” con l’effettuazione dei nuovi test tecnici proposti con la nuova modalità: 24 domande tecniche ed associative (più una in inglese) con risposta secca “vero” o “falso” in un tempo dai 5 ai 10 secondi a domanda, che permetterà, stando alle disposizioni dettare dal Settore Tecnico, di meglio valutare la conoscenza del regolamento tecnico ed associativo da parte degli Associati. In seguito, la “cineteca del regolamento” sempre a cura del Settore Tecnico AIA ha mostrato alcuni casi tecnici sulla corretta interpretazione dei falli di mano, chiara occasione da rete e sul corretto uso del linguaggio del corpo.

Il Componente del Comitato Nazionale Umberto Carbonari, che ha portato il saluto del Presidente Nazionale Nicchi e dell’intero Comitato Nazionale nella visita pomeridiana, ha sottolineato come “la regione Lazio è la prima regione d’Italia per numero di associati che svolgono attività tecnica nelle varie commissioni nazionali (…) frutto di un lavoro che parte ancora prima dalle Sezioni, le quali assumono sempre un più ruolo centrale per reclutamento e formazione degli arbitri del futuro.” Un riconoscimento importante sottolineato anche dal Presidente Ceccarelli che ha voluto ringraziare uno ad uno tutti i 14 Presidenti di Sezione (tra cui il nostro Presidente Roberto Bonardo, ndr) che hanno raggiunto l’Hotel Monte Artemisio di Nemi, per l’impegno e la passione che metteranno anche in questa nuova stagione sportiva. L’ultimo step del è avvenuto nella giornata del 28 agosto, con la visita del Presidente AIA Marcello Nicchi, che ha salutato gli arbitri a conclusione della 4 giorni “made in CRA Lazio”, per poi lasciare il testimone al raduno degli assistenti arbitrali con Marco Sacco e Luigi Galliano. Nunzio Grasso