presidente

Festa a Roma 1 per il nuovo Presidente dell’AIA Carlo Pacifici

Una serata di festa quella che ha caratterizzato la Riunione Tecnica di lunedi 17 aprile. Una sala grermita di tanti amici e colleghi che con un lungo applauso hanno accolto il neo Presidente dell’Aia Carlo Pacifici. Erano ben 62 anni che un associato della sezione di Roma 1 non riceveva questa nomina. Negli occhi di tutti c’erano orgoglio, emozione, fiducia e stima verso un uomo che da sempre ha dimostrato senso di appartenenza e passione verso l’associazione e soprattutto verso la sua Sezione.

Un traguardo raggiunto grazie alle sue capacità umane e dirigenziali, un cammino fatto di tante gare e numerosi incarichi che oggi più che mai sanciscono un ruolo meritato per competenza, impegno ed umiltà.

presidente

Per questo, Lunedi 17 aprile, dopo il consiglio direttivo sezionale, il presidente di Roma 1, Daniele Doveri ha voluto tenere una serata di festa, nel corso della quale è stata celebrata la nuova prestigiosa nomina di Carlo Pacifici. Molto sentita la partecipazione che ha visto la presenza di tutto il consiglio direttivo e numerosissimi arbitri, osservatori e dirigenti nazionali di Roma 1.

presidente

Oggi siamo tutti qui per festeggiare Carlo Pacifici”, ha esordito il presidente Daniele Doveri, “erano 62 anni che Roma 1 non aveva un proprio associato Presidente dell’AIA eletto, dopo Romolo Ronzio e Generoso Dattilo, passando per la reggenza di Cesare Sagrestani. Ci ha fatto provare una gioia immensa”.

presidente

Dopo un emozionante video che ha ripercorso la carriera del nuovo Presidente dell’AIA, Carlo ha salutato commosso tutti i partecipanti rispondendo a molte interessanti domande e ricordando come la sua carriera fosse iniziata quasi 50 anni fa con “tante aspettative, tanti sogni che pensavo rimanessero nel cassetto, invece dal 1975 è iniziata un’avventura straordinaria, che mi ha portato prima a fare l’arbitro in Serie A e poi ad un’attività dirigenziale bellissima, partita dalla sezione passando per quella regionale ed in fine nel febbraio 2021 a componente della commissione nazionale”. Ha poi rivolto un pensiero a tutti i maestri avuti nel lungo percorso come Riccardo Lattanzi, Vittorio Benedetti e Claudio Romano e si è rivolto a tutti i ragazzi ricordando loro  “…avete tutte le carte in regola e le possibilità per fare bene. Percorrete i sogni”. Un impegno, il suo, che lui stesso definisce in questi termini: “Sento la grande responsabilità del ruolo, non sarò un presidente da copertina. Vi assicuro che sarò sempre uno di voi!

Durante la serata è stata festeggiata anche la nuova nomina a delegato ufficiale di gara per la macro regione centro del ex Presidente Roberto Bonardo, che ha ringraziato tutti per il sostegno. Tra abbracci, sorrisi ed un brindisi benaugurale, si è conclusa una serata di grande allegria.

Redazione Sez. AIA Roma “Generoso Dattilo”