Logo AIA FIGC Roma 1

Ancora una volta la stagione si chiude con la solita partita, quest’anno a dire il vero molto più sentita rispetto alle edizioni passate.  Le compagini si ritrovano alle 18 per il calcio d’inizio al campo Bachelet: la squadra di capitan Frascarelli indossa una muta nera, mentre gli uomini di Antinori & C. provano la nuovissima maglia rossa.

La partita comincia con alcuni minuti di studio in cui gli ospiti provano qualche tiro dalla distanza e colpiscono un palo esterno dopo una mischia in area dovuta ad una incerta uscita del portiere (provvisorio) Merlonghi. Da qui in poi si sveglia la squadra di mister Tortora che va molto vicina alla rete con un colpo di testa di Marini dopo un bel cross dalla destra di Patrignani, e crea qualche azione soprattutto sulla sinistra con Mariani che più volte viene fermato con le cattive dagli avversari senza che l’arbitro rilevi nessuna infrazione. Il primo tempo si conclude con alcuni tentativi su punizione degli ospiti che tuttavia non impensieriscono il portiere (subentrato) Stazi.

Nel secondo tempo i neri partono subito forte e al primo minuto vanno in vantaggio con una splendida punizione di Ciccio Merlonghi che infila con un potente sinistro alla destra del portiere avversario. Grande festa in campo e sugli spalti dell’olimpia dove i numerosi tifosi accorsi (20) inneggiano al nome di CICCIO! Da qui la partita diventa monotona con la squadra di casa più volte vicino alla rete grazie a Patrignani che semina scompiglio nella difesa avversaria per poi servire ai compagni palloni d’oro che Frascarelli prima, e La Penna poi, non riescono a trasformare in gol. In più alcuni calci d’angolo creano non pochi problemi al portiere ospite ormai prossimo a cadere per la seconda volta, evento che si verifica al 25’ quando Frascarelli si ritrova da solo davanti alla porta e, spiazzando l’stremo difensore non sbaglia un tiro simile ad un rigore in movimento. Da qui alla fine la partita prende una piega ancora più favorevole alla squadra di casa che spreca molto soprattutto con Cicerone che (non è da lui!) per ben due volte sbaglia il gol che avrebbe messo la parola fine alla gara.  Dopo una girandola di sostituzioni arriva il fischio finale del Sig Spigarelli di Roma 1: BACHELET BATTE FARNESINA 2-0.