Logo AIA FIGC Roma 1

Con la presentazione del consiglio direttivo e degli associati promossi nei vari organi tecnici nazionali è partita ufficialmente la nuova stagione sportiva della sezione di Roma 1 “Generoso Dattilo”. Venerdì 21 settembre la sala conferenze sezionale era gremita di arbitri, assistenti e osservatori, di calcio a 5 e di calcio a 11, che hanno appreso le novità che riguardano la stagione 2018 / 2019. Il presidente Roberto Bonardo (nella foto di Sara Mainella), nel salutare i presenti, si è voluto ricollegare al recente stage precampionato, concluso nel fine settimana precedente a San Martino sul Cimino e destinato a segnare un nuovo percorso per l’associazione. “Un raduno entrato nella storia della nostra sezione”, ha affermato il presidente Bonardo, “Quando nel consiglio direttivo dello scorso marzo si prese in esame la decisione di tenere lo stage in due giorni io ho fatto il bastian contrario, un po’ perché non avevamo mai affrontato un raduno in due giorni, un po’ per stimolare i consiglieri.

E di questo devo dare merito ai consiglieri Luca D’Aquino e Alessandro Fagnani, e devo ammettere che sono contento di aver perso questo scommessa” Il presidente ha poi ricordato i momenti più significativi che hanno interessato la sezione “Generoso Dattilo” negli ultimi mesi. Dalla nomina, avvenuta lo scorso dicembre, a arbitro internazionale di Daniele Doveri. “Erano 27 anni, ovvero dai tempi di Carlo Longhi”, ha ricordato Bonardo, “che Roma 1 non aveva un arbitro internazionale di calcio a 11. Anche se, è ben ricordarlo, in questi ultimi anni abbiamo avuto internazionali nel calcio a 5, ovvero Massimo Cumbo, Francesco Massini e Francesca Muccardo”. Quindi il 30 dicembre l’esordio in Serie A di Francesco Fourneau “dopo solo appena 7 gare dirette in Serie B. Non ricordo un esordio così veloce, probabilmente dai tempi di Pierluigi Collina”.

Quindi, ciliegina sulla torta, il premio “Giorgio Bernardi” assegnato lo scorso maggio dalla sezione di Aia di Bologna a Federico La Penna, quale miglior arbitro debuttante in Serie A, e che ha presagito al suo passaggio alla CAN A. Il presidente ha poi ricordato le prossime riunioni tecniche, che si svolgeranno sempre di lunedì, per poi presentato tutti gli arbitri, gli osservatori e i dirigenti che nel corso dell’ultima stagione agonistica sono stati promossi nei vari organi tecnici nazionali, e ricordando anche i confermati, per poi salutare i componenti del consiglio direttivo, e gli associati di Roma 1 che invece fanno parte del CRA Lazio. Antonio Ranalli