Logo AIA FIGC Roma 1

Prestigioso riconoscimento per il Presidente di Roma 1 Roberto Bonardo. Nei giorni scorsi il nostro Presidente è stato insignito della Stella di bronzo al merito sportivo, una delle Benemerenze che il Comitato Olimpico Nazionale Italiano assegna ogni anno a dirigenti, tecnici e società sportive che si sono particolarmente distinti nell’ambito della propria disciplina e attività dirigenziale, in questo caso relativa all’anno 2014.

Il Presidente Bonardo è stato premiato dal consigliere della Lega Nazionale Dilettanti Lazio, Franco Pascucci, in occasione di una cerimonia che si è tenuta nella cornice storica e suggestiva delle Scuderie Aldobrandini a Frascati. Tante le personalità dello sport presenti, tra cui il presidente del CONI Lazio, Riccardo Viola, il delegato CONI di Roma Cristina Chiuso, il sindaco del comune di Frascati, Alessandro Spalletta e l’ex portiere della Lazio, Felice Pulici (nella foto con il Presidente Bonardo). La cerimonia è stata presentata dal campione olimpico di scherma, Stefano Pantano.

La Stella di bronzo al merito sportivo è un’onorificenza istituita dal CONI il 20 dicembre 1933 e che premia atleti, tecnici, dirigenti e società che si sono particolarmente distinti nel dare lustro allo sport italiano. Come è appunto il caso del Presidente Roberto Bonardo, Arbitro Benemerito dal 2012, da sempre impegnato nell’AIA prima come arbitro e assistente arbitrale, e quindi come dirigente, oltre a guidare con grandi soddisfazioni la sezione “Generoso Dattilo”. Tra i riconoscimenti ricevuti da ricordare, nel 2010, il premio Presidenza AIA come Migliore Presidente di Sezione Nazionale, e nel 2013 la Benemerenza Regionale LND Lazio.

“Un premio che voglio condividere con i miei due vice presidenti, Stefano Mattera e Pietro Taranto, l’intero consiglio direttivo e tutti i miei collaboratori e referenti, senza i quali nessun traguardo potrebbe essere raggiunto”, ha dichiarato il presidente Roberto Bonardo, “Questo riconoscimento servirà da stimolo per continuare a far si che la sezione di Roma 1 “Generoso Dattilo” possa lasciare sempre un segno tangibile in ogni arbitro che viene chiamato a rappresentarla su tutti i campi”. Antonio Ranalli